Dante dall’Ottocento a oggi: come lo leggevamo e come lo leggiamo

Data / Ora
19/04/2021
21:00

Conferenze

Secondo appuntamento del ciclo di conferenze dedicate al grande poeta italiano. Proprio nell’importante anniversario dei 700 anni dalla morte del poeta, Paolo Pellegrini, Ordinario di Filologia e Linguistica italiana e Responsabile del Laboratorio di studi Medievali e Danteschi (LaMeDan) dell’Università di Verona, presenta “Dante Alighieri. Una vita” edito da Einaudi, la sua innovativa biografia di Dante che, riprendendo la lezione di alcuni studiosi del passato, fornisce inedite e rilevanti acquisizioni.

Durante la conferenza, citando il memorabile saggio di Carlo Dionisotti, Paolo Pellegrini illustrerà, come la figura e l’opera di Dante Alighieri siano state lette e interpretate dal primo Ottocento fino a oggi: si tratta di un percorso di appropriazione che, partendo dagli intellettuali del Risorgimento, è giunto fino ai teorici del Nazionalismo di primo Novecento. Lungo questo arco di tempo, vario e mutevole è stato il ruolo assunto dal mondo accademico e in particolare dalle discipline filologiche.

Oggi riemergono nuove e accattivanti interpretazioni della figura del sommo poeta che, in modi più raffinati, paiono rispolverare alcune di queste dinamiche di appropriazione: la filologia, allora come oggi, ci aiuta quindi a gettare uno sguardo più obiettivo e rispettoso del passato.

 

Per informazioni: inviare una mail a info@museopoldipezzoli.org.
Modalità di iscrizione: dopo aver compilato il form di partecipazione, nella sezione sottostante, riceverete una mail di conferma con le istruzioni per procedere al pagamento.
Costo visita: donazione minima a partire da 5€.

Prenotazioni

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.